Archivio

Ugo Mazza

Questa categoria contiene 5 articoli

La nuova legge urbanistica regionale: dalla diversità alla normalità italiana

La gestione del territorio è sempre stato uno dei temi di maggiore dibattito e scontro politico, perché la regolamentazione e le decisioni che si adottano hanno un impatto cruciale non solo sugli aspetti economici e sugli interessi di persone e gruppi, ma anche sulle scelte politiche e ambientali, sulla sostenibilità a medio e lungo periodo … Continua a leggere

Rigenerazione urbana, sicurezza ed efficienza energetica degli edifici

Si parla sempre ed ovunque di quanto siano cruciali i problemi energetici, quelli del lavoro, della sicurezza ed efficienza di case, edifici, infrastrutture, di come e quanto siano vogliosi ed attivi i governi nazionali e locali per affrontarli etc., poi però, quando si va a guardare in dettaglio quali provvedimenti realmente efficaci vengano adottati (cioè … Continua a leggere

Dal “no al consumo di suolo”, verso la rigenerazione urbana

Si parla oramai continuamente un po’ da parte di (quasi) tutti del fatto che si deve smettere di estendere indiscriminatamente il consumo del suolo, poi però constatiamo che il consumo continua imperterrito. Esistono molteplici delibere al riguardo ovunque. Tutto bene? Ugo Mazza, ex-consigliere regionale ci dice in questo articolo: “Non credo: sono necessari obiettivi pubblici … Continua a leggere

People Mover/SFM: storia di una strategia mancata

DOSSIER La crescita nella eccellenza di Bologna, dal dopoguerra fino ai primi anni ’80, ha iniziato a declinare sempre più anche per l’incapacità, oggi conclamata, di operare scelte strategiche, partecipate, innovative, coordinate e realizzate nel settore delle infrastrutture, specialmente legate alla mobilità. Tanti sono coloro che potrebbero fornire una rivisitazione critica di questi anni, ciascuno … Continua a leggere

Questione Saharawi: il Marocco sotto accusa

È durata poche settimane la tendopoli della dignità: un’iniziativa spontanea e pacifica organizzata dai cittadini saharawi a pochi chilometri dalla città di Laayoune. Le autorità marocchine, che dal 1975 controllano il Sahara Occidentale, facendone di fatto l’ultima colonia d’Africa, hanno guardato da subito con sospetto l’accampamento non autorizzato che si ingrandiva giorno dopo giorno: da … Continua a leggere

AUTORI

Annunci