Articolo
Anna Alberigo

Angelo o diavolo?

Anna AlberigoLa piccola storia del Mosaico, dal 1994 ad oggi, è piena di speranze, velleità, discussioni, diaspore, convergenze, allegria, liti, idee, incontri pubblici e privati con tanti per fornire ad ognuno occasioni di informazione, comprensione, riflessione etc. In fondo, almeno come gruppo storico, ci siamo sempre trovati sostanzialmente concordi non solo sulle scelte ideali, ma anche su gran parte delle valutazioni degli avvenimenti.

Da un po’ di tempo, pur mantenendo, oltre alla grande amicizia e stima interpersonale, una forte concordanza su come vivere e vedere l’impegno di cittadino attento ed attivo e sulla necessità di riportare l’impegno o anche solo l’interesse per la politica ad un livello degno della sua etimologia, cioè l’essenza della Polis, i nostri pareri sull’analisi della evoluzione della realtà si sono via via abbastanza diversificati e, specialmente in questi ultimi mesi, siamo portati a valutare in modo diverso tanti eventi e, in particolare, l’uomo nuovo: Matteo Renzi.

In questo numero abbiamo raccolto un piccolo dossier per dare alcuni flash sulle nostre discussioni e su alcuni contributi avuti da altri riguardo quello che Renzi propone e vorrebbe fare. Ovviamente, come sempre, ciascuno ha le proprie opinioni. Quello che però tutti concordemente rileviamo è che la situazione è sempre più seria. In particolare, per chi come noi si è riconosciuto e (forse) tuttora si riconosce in una certa, ampia area culturale e politica,manca la capacità di elaborare una nuova visione allo stesso tempo strategica, ma efficace anche su tempi brevi, alternativa a quella che sembra essere una deriva inevitabile della nostra società. Tutto questo, sia che si cerchi di seguire la nuova che la vecchia strada.

Oltre a questo, il presente numero contiene alcuni articoli in cui si cerca di porre in evidenza il pericolo, davvero allarmante e in grande e pericolosissima espansione, rappresentato dal rapido e sotterraneo estendersi della presenza criminale delle attività di stampo mafioso nella nostra regione. La documentazione esistente al riguardo è davvero vasta ed impressionante. Fortunatamente aumenta ogni giorno la consapevolezza dell’importanza del problema e, di pari passo, l’attività di investigazione e repressione, pur con i limiti imposti dalle risorse e dalle connivenze esistenti anche qui. In questo contesto sono di grandissima utilità e rilevanza in particolare i dossier “Mosaico di mafie e antimafia” annualmente pubblicati dalla Fondazione Libera Informazione, con il supporto della Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, che contengono un collagemolto ampio e dettagliatissimo di dati, oltre ad una approfondita analisi e discussione dei vari aspetti coinvolti.

Un altro tema che abbiamo cercato di riprendere, già trattato in altri numeri, è quello legato alla Città Metropolitana ed al suo avvio. L’intera procedura è complessa e tuttoramal definita nella sua concreta attuazione, seppure in una fase transitoria. Non è infatti chiaro chi fa che cosa e con quali risorse e, in particolare, come si potrà garantire la continuità e l’ottimizzazione dei servizi. Tutto ciò è in qualche modo collegato peraltro anche ai consueti problemi legati alle infrastrutture ed alla mobilità (vedi ad es. il passante nord – su cui riportiamo un nuovo contributo) ed alla indispensabile riconsiderazione dell’intera strategia regionale basata finora su una visione “policentrica” non facilmente compatibile con una Bologna Metropolitana “capitale”.

Anna Alberigo

Annunci

Discussione

Trackback/Pingback

  1. Pingback: Il sommario dell’ultimo numero | Il Mosaico - 08/12/2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

AUTORI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: